IL LIBRO NERO DI UNO STRIMPELLATORE - DOMENICO NORDIO

Go to content

LA MUSICA AI TEMPI DEL CORONAVIRUS

DOMENICO NORDIO
Published by in PENSIERI · 14 April 2020
Vivo accanto ad uno dei sacrifici militari più importanti d’Italia, quello di Asiago, che ospita i corpi di migliaia di caduti durante la grande guerra. Un monumento alla stupidità dell’uomo e alla sua crudeltà.

I ritmi delle mie giornate vengono scanditi dagli squilli di tromba, trasmessi sempre uguali: la sveglia, l’alzabandiera, la ritirata. Dico trasmessi perché non c’è un vero trombettista che suona; meglio, c’è un vero trombettista, ma registrato. E così l’emozione dell’ascolto delle prime volte ha via via lasciato spazio alla noia: sento le note sempre uguali a loro stesse e così, pur se significative, mi sono diventate indifferenti.

E’ un po’ quel che succede quando ascolto Musica registrata: mi manca il momento che non potrà più tornare uguale, da fissare definitivamente nella memoria e da riassaporare nei ricordi.

Ecco perché non amo particolarmente girare video o incidere CD; capisco che la Musica possa semplicemente aiutare a far passare il tempo in relax, ma questo non è viverla, è usarla a scopo ricreativo: senza le ritualità del palcoscenico, senza la trepidante attesa, senza lo stupore dell’imprevisto, senza l’emozione del particolare, la Musica perde il suo significato più autentico, che è quello di toccare nel profondo.

Certo, in un periodo nel quale tutto ci è vietato, ascoltare le esibizioni su YouTube, o su FB, dei tanti musicisti appiedati, è meglio di niente. Mi auguro, però, che l’idea di alcuni Teatri di trasmettere in streaming le loro produzioni dal vivo, tenendo chiuse le sale, sia riposta subito nel cassetto: meglio che non snaturino loro stessi, lasciando l’utilizzo del social alle canzonette, in attesa di tempi migliori (che arriveranno, presto). Tanto, per far rilassare gli ascoltatori basta trasmettere dei vecchi video, così come mi pare stia già succedendo.

Giusto quale palliativo.



general management:
DNC-LETIZIA INSERRA
DOMENICO NORDIO
Back to content