IL LIBRO NERO DI UNO STRIMPELLATORE - DOMENICO NORDIO, OFFICIAL WEBSITE

Go to content

APPLAUSI

DOMENICO NORDIO, OFFICIAL WEBSITE
Published by in PENSIERI · 15 June 2016
Di solito un applauso è un segno di saluto, una forma di incoraggiamento, un ringraziamento cortese e una manifestazione di giubilo. Di solito l'applauso è il momento di condivisione popolare di un sentimento forte.

Sulla base dell'intensità dell'applauso si capisce quanto un personaggio sia amato e quanto sia stata apprezzata la sua presenza in scena. Di solito chi riceve un applauso si commuove, si esalta, vorrebbe non staccarsene mai. Un applauso non lascia indiffernte né chi lo riceve, né chi lo fa.

L'applauso però può assumere anche il significato opposto: sono i tanto temuti applausi ambigui, quelli che vorresti capire bene se sono sinceri o ironici, quelli che hai la sensazione siano fatti solo per farti sentire a disagio o per sottolineare la tua pochezza. Quelli che non vorresti ricevere mai.

Ieri il Presidente Prodi ha parlato su un palco davanti a migliaia di delegati del Congresso della Margherita e ha detto che abbandonerà la politica attivita al termine della legislatura. Cosa avrà mai pensato il leader bolognese quando al suo annuncio la platea è scoppiata in un fragoroso applauso? Quello sarà stato un segno di saluto e di gratitudine o, al contrario, di scherno e di sollievo? Lo hanno applaudito in tanti, di sicuro lo hanno applaudito Rutelli e Berlusconi, ma per ragioni opposte (infatti Berlusconi non si è lasciato sfuggire l'occasione di dirsi triste dell'annuncio, ma solo perché non è stato fatto prima).

Poveri personaggi pubblici, sempre sul filo di un giudizio espresso da un rito collettivo che non potrà mai essere unanimemente ed inequivocabilmente interpretabile. Ma almeno i politici "contano" i voti, i concertisti invece non "contano" nemmeno quelli.

Lunga vita all'applauso. Roba da fegato quadruplo.


general management:
DNC-LETIZIA INSERRA
DOMENICO NORDIO
Back to content