IL LIBRO NERO DI UNO STRIMPELLATORE - DOMENICO NORDIO

Go to content

CAMBIO DI REGISTRO

DOMENICO NORDIO
Published by DOMENICO in PENSIERI · 15 January 2020
Capita di leggere articoli di quotidiani locali che esaltano le gesta artistiche di musicisti, anche sconosciuti, appartenenti alle piccole comunità e provo una certa tenerezza. E' bello quando ci si stringe attorno ad una artista, apprezzandone l'operato, ed è bello che l'artista senta la vicinanza dei suoi conterranei, traendone la forza per sopravvivere in un mondo che è popolato di sole iene. Devo dire la verità: un pochino sono invidioso perché a me ormai non capita più. Ma è stata colpa mia.

Quando ho scelto di vivere da eremita sapevo che avrei corso dei rischi, uno dei quali era quello di diventare invisibile. Non ho messo radici da nessuna parte, non ho coltivato amicizie, ho evitato di frequentare tutti gli ambienti nei quali bazzicano i musicisti, ho tenuto il cellulare spento per evitare contatti diretti con direttori artistici, critici, concertisti, o anche solo di ricevere brutte notizie, e adesso vivo in una bolla sterile dentro alla quale mi sento sì protetto, ma nella quale galleggio in una solitudine che a volte mi pesa.

E' ovvio che non ci possa essere chi possa "esser fiero" del mio operato (e io stesso non sono particolarmente fiero di me, proprio no: in fondo strimpello il violino, e il mio non è mestiere più interessante di tanti altri). Purtroppo oggi non mi sento appartenente a nessuna comunità che non sia la mia famiglia stretta (e per fortuna che quella c'è, sempre bella presente); meglio: mi sento cittadino del Mondo, che significa allo stesso modo sentirsi cittadino del nulla.

Col tempo ho imparato a considerare normale che nessuno che mi abiti accanto mi manifesti stima, o anche mi dia una semplice pacca sulla spalla; però leggendo quegli articoli dedicati ai miei colleghi mi sto accorgendo di come, a volte, una parola di supporto potrebbe alleviare il peso di una vita che è davvero complicata.

Forse è il caso che cambi registro; forse non è troppo tardi.


general management:
DNC-LETIZIA INSERRA
DOMENICO NORDIO
Back to content